L’Agenzia delle Entrate ha stabilito le modalità di accesso ai modelli 730/2019 e REDDITI PF 2019 precompilati, nonché le modalità di gestione dei dati impiegati nella loro elaborazione, disponibili per i contribuenti e i soggetti delegati a partire dal 15.4.2019.

Modello 730/2019 precompilato: modalità di accesso

Per accedere alla dichiarazione 730/2019 precompilata, disponibile sull’apposita area riservata del sito dall’Agenzia delle Entrate, i contribuenti possono utilizzare uno dei seguenti strumenti di autenticazione:

  • credenziali dei servizi telematici dell’Agenzia delle Entrate (Fisconline);
  • Sistema pubblico per l’identità digitale (SPID);
  • Carta Nazionale dei Servizi (CNS);
  • credenziali dispositive rilasciate dell’INPS o dalla Guardia di Finanza.

L’accesso al modello 730/2019 precompilato può avvenire anche rivolgersi ad un professionista abilitato, ad un CAF, oppure al sostituto d’imposta che presta assistenza fiscale diretta, che devono essere appositamente delegati, sulla base delle procedure previste con il provv. Agenzia delle Entrate 12.4.2019 n. 90072, che ha confermato le modalità stabilite lo scorso anno.

Estensione della procedura di compilazione “guidata”

Dal 10.5.2019 sarà possibile scegliere la modalità di compilazione semplificata, in alternativa alla modalità tradizionale, per modificare in maniera guidata tutto il quadro E del modello 730/2019 precompilato, ad esempio per aggiungere un onere detraibile o deducibile che non compare tra quelli già inseriti dall’Agenzia delle Entrate o modificare gli importi delle spese sostenute. Lo scorso anno tale modalità era prevista solo in relazione agli oneri detraibili e deducibili da indicare nelle sezioni I e II del quadro E.

Da quest’anno, diventa quindi possibile intervenire in modalità guidata su tutti i dati del quadro E, aggiungendo, eliminando o modificando, tra gli altri, anche gli importi relativi alle spese che danno diritto alle detrazioni per:

  • le ristrutturazioni edilizie;
  • il risparmio energetico;
  • l’acquisto di mobili ed elettrodomestici;
  • le “sistemazioni a verde” degli edifici (c.d. “bonus verde”).

Una volta fatte le modifiche, sarà il sistema a ricalcolare in automatico gli oneri detraibili e deducibili, sulla base dei nuovi dati e di eventuali limiti previsti dalla legge, e a inserire il totale nei campi del quadro E.

Modello 730/2019 precompilato:
accettazione/modifica ed invio

A partire dal 2.5.2019, il 730/2019 precompilato potrà essere accettato o modificato/in­te­grato da parte dello stesso contribuente o del soggetto delegato (professionista, CAF o sostituto d’imposta).

Il modello dovrà essere inviato all’Agenzia delle Entrate entro:

  • il 23.7.2019, in caso di invio diretto da parte del contribuente o tramite un professionista o un CAF;
  • il 7.7.2019, in caso di assistenza fiscale prestata dal sostituto d’imposta.

Modello REDDITI PF 2019 precompilato: accettazione/modifica ed invio

Anche il modello REDDITI PF 2019 precompilato potrà essere modificato dal 2.5.2019, ma potrà essere trasmesso dal 10 maggio fino al 30.9.2019.